Notizie ogni giorno
politica

Contratto 2002-2005: sollecito al Ministro della Funzione Pubblica

Roma 24 maggio 2004

Al Sig. Ministro della Funzione Pubblica
Avv.to Mazzella
Ministero della Funzione Pubblica
00100 Roma

Oggetto: CCNL 2002-2005 della Dirigenza delle Regioni e degli Enti Locali.

Egregio Sig. Ministro,

in data 19/05/2004 è stata firmata l’ipotesi di accordo quadro per la definizione delle autonome aree di contrattazione della dirigenza per il quadriennio 2002 – 2005.

In data 14/05/2004 il Comitato di Settore dell’Area II° “Regioni-Enti Locali” ha inviato al Ministero della Funzione Pubblica le Linee Guida per la Contrattazione.

Egregio Sig. Ministro,

con questi adempimenti sono stati eliminati tutti gli ostacoli che hanno portato ad un ritardo senza precedenti verso la apertura delle trattative per il rinnovo del contratto dei Dirigenti Pubblici suscitando un crescente disagio e malcontento nella categoria. E questo mentre il personale del Comparto indice manifestazioni di protesta per rivendicare quella relativa al secondo biennio economico.

La scrivente Organizzazione Sindacale confida che la S.V. vorrà mettere in atto con la massima tempestività gli adempimenti necessari per inoltrare all’ARAN l’Atto di Indirizzo relativo all’Area II° al fine di consentire l’immediata apertura delle trattative.

La scrivente Organizzazione si appella alla S.V. affinchè possa essere tempestivamente comunicata ogni informazione relativa ad eventuali ritardi o inconvenienti che si dovessero presentare nell’iter di cui sopra.

Certi di un Suo attivo interessamento Le inviamo i più distinti saluti,

Roberto Melli Marcello Toscani

Economics

Il sollecito per l’inizio delle trattative contrattuali

COMUNICATO STAMPA

I Dirigenti operanti nelle Regioni-Enti Locali sollecitano il Ministro della Funzione Pubblica a procedere urgentemente con gli atti necessari per avviare le trattative per il rinnovo del CCNL scaduto da più di due anni.

L’Accordo quadro sulla composizione delle aree contrattuali della dirigenza è stato sottoscritto il 19 maggio scorso rimuovendo l’ultimo ostacolo all’avvio della tornata contrattuale della dirigenza pubblica.
Il Comitato di Settore “Regioni ed Enti locali” ha già provveduto ad inviare al Ministro della Funzione Pubblica il documento contenente le direttive per il rinnovo contrattuale per il biennio economico 2002 -2003.
L’ultimo adempimento per l’avvio delle trattative è costituito, quindi, dal parere del Governo all’atto di indirizzo del Comitato di Settore.
L’organizzazione sindacale DIRER/DIREL, che rappresenta i dirigenti delle Regioni e degli Enti locali, ha già sollecitato – assieme alla CONFEDIR a cui aderisce – il Ministro della Funzione Pubblica a realizzare con la massima urgenza questi ultimi atti istruttori.
La DIRER-DIREL ha già dichiarato lo stato di agitazione della categoria e comunica che attiverà ulteriori iniziative nel caso in cui nei primi giorni di giugno non dovessero pervenire concreti segnali sulla conclusione delle suddette procedure, consentendo l’avvio delle trattative presso l’ARAN.
In tal senso, i dirigenti delle Regioni e degli Enti locali potrebbero essere chiamati anche ad iniziative di sciopero, nonostante tale strumento di pressione sia inusuale per la categoria.

Il Segretario Nazionale DIREL
Roberto Melli

Il Segretario Nazionale DIRER
Marcello Toscani